IGIENE URBANA, IL M5S SCRIVE ALL'AMMINISTRAZIONE: «VELOCIZZATE LE PROCEDURE PER IL NUOVO BANDO»

gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Castellaneta gli attivisti del Movimento 5 Stelle di Castellaneta

Il servizio di igiene urbana di Castellaneta è stato affidato a giugno 2016 e per 2 anni ad un’ATI ( associazione temporanea d’impresa) composta da AREA SUD di Milano ed ER.CAV di Cellamare al costo di 2 milioni 900mila euro annui, con stipula del contratto a dicembre 2016.

Il contratto prevedeva l’inizio del servizio “porta a porta” di 90 giorni (fase chiamata START UP) e il raggiungimento del 70% di raccolta differenziata entro 180 giorni dall’avvio con notevoli vantaggi, anche economici, per il comune di Castellaneta e quindi una prevedibile riduzione della TA.RI. per l’intera cittadinanza. Come sappiamo il servizio di raccolta differenziata su tutto il territorio è andato a regime solo ultimamente quindi i benefici sono stati molto inferiori rispetto alle previsioni.

Tra poco più di un mese, esattamente il 26 giugno 2018, scade il contratto con l’ATI che gestisce il sistema di raccolta, spazzamento e trasporto rifiuti nel comune di Castellaneta.
Per non rischiare di cominciare tutto da capo il Movimento 5 Stelle invita l’Amministrazione comunale, già in ritardo, di velocizzare le procedure per un nuovo bando di gara che vada sempre nella stessa direzione, ma che faccia tesoro dei problemi riscontrati in questi 2 anni per non ripeterli

Il nostro deve diventare un comune virtuoso , dal punto di vista della raccolta differenziata, senza per questo aumentare le tariffe per i cittadini ma piuttosto prevedendo delle riduzioni per i proprietari non residenti tutto l’anno nel nostro comune ( Castellaneta Marina, centro storico, campagne ecc).

Per raggiungere i risultati attesi e obbligatori per legge, vista anche la tipologia del nostro territorio è necessario programmare ed elaborare un bando:

1) che preveda la raccolta anche degli aghi dei pini, quando è necessario per tutto l’anno , il trasporto del materiale ingombrante e lo stoccaggio degli sfalci di potatura.
2) Che preveda una campagna informativa capillare per informare la popolazione di come e quando si conferiscono i rifiuti.
3) Che faccia partire immediatamente la raccolta “Porta a Porta” in tutto il centro cittadino e le zone rurali.
4) che preveda un sistema di pesa del rifiuto conferito per applicare la “tariffa puntule” con un sistema di premialita’ per i cittadini virtuosi.
5) che le pattumelle vengano distribuite a tutte le utenze per evitare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti per strada o nelle campagne.
Eravamo convinti che la raccolta differenziata, con il sistema “porta a porta” avrebbe dato ottimi risultati. Oggi, vista la risposta della cittadinanza, lo siamo ancora di più.

Comunicato stampa
Movimento 5 Stelle Castellaneta


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
7
8
9
10
11
13
14
15
16
17
18
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Parola di Rocco

Seguici su

cia logo