"SEGUI IL SEGNO": LA NATURA A PORTATA DI MANO GRAZIE AI NUOVI SENTIERISTI CAI

Se doveste imbattervi, girando per i nostri meravigliosi boschi di Montecamplo, in alcuni segni bianco-rossi, apposti sulle cortecce degli alberi o sui alcuni massi, non crediate si tratti di vandali in vena di scampagnate.

Si è infatti svolta, lo scorso sabato, una esercitazione, organizzata dalla sezione CAI (Club Alpino Italiano) di Gioia del Colle Donato Boscia, per formare una ventina circa di nuovi addetti alla rete sentieristica.
Il corso (alla sua seconda edizione sempre sul territorio di Castellaneta) avrà certamente ricadute positive sulla nostra zona, i nuovi addetti avranno infatti la facoltà di poter intercettare vecchi tratturi e mulattiere ormai in disuso, oppure creare nuovi sentieri, allo scopo di migliorare la fruizione dei boschi, delle gravine o delle lame, attraverso l’apposizione di una segnaletica, standardizzata dal CAI in tutto il territorio nazionale.

La parola d’ordine è “non essere invasivi”, ciò significa lasciare che queste zone di pregevole interesse naturalistico, ma spesso anche storico e culturale, intatte, cercando con la segnaletica di migliorare la sicurezza dei camminatori con la doppia valenza di consentire che la frequentazione (coscienziosa) di queste meraviglie, funga anche da “vigilanza attiva”, visto che questi posti sono spesso isolati e soggetti all’abbandono di rifiuti o atti di vandalismo.

La scelta della nostra cittadina non è casuale, numerosi addetti sentieristi del CAI, fanno infatti parte anche della locale e già nota Associazione “Amici delle Gravine di Castellaneta” . Sono diversi i sentieri ripuliti e messi in sicurezza su tutto il territorio di Castellaneta, nell’attesa che la commissione del CAI addetta alla rete sentieristica vi attribuisca una numerazione e l’accatastamento, in conseguenza dei quali i nostri sentieri entreranno a far parte della enorme rete Nazionale a cui trekker e camminatori fanno riferimento per le loro scampagnate.

Sono tante le persone, turisti e non, che negli ultimi anni hanno riscoperto il piacere della frequentazione di ambienti naturali pressoché intatti: birdwatching, trekking, mountain bike, fotografia naturalistica, yoga in natura, sono queste solo alcune delle possibilità che il nostro territorio offre, senza che sia necessario fare ingenti investimenti, ma solo rispettando quanto di meraviglioso la natura ci ha già regalato.

Anna Molfetta


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
2
7
8
9
10
11
13
14
15
16
17
18
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Parola di Rocco

Seguici su

cia logo