CULTURA: STASERA IN AUDITORIUM GIANLUIGI PARAGONE, LUNEDÌ A PALAZZO CATALANO CHIARA FRANCINI

Doppio appuntamento a Castellaneta per gli amanti della cultura e della lettura. 

Stasera 17 novembre, alle 20:30 nell'auditorium comunale 7 Febbraio 1985, per la rassegna culturale "Una volta al mese" Gianluigi Paragone presenterà "Gang Bank" (ingresso libero).

Che cos’è “Gang Bank”? A spiegarlo lo stesso Paragone. “Si tratta di un racconto “non tecnico” sul mondo della finanza e delle banche, sulla disinformazione della gente comune e sulla fiducia mal riposta in istituzioni che dovrebbero difendere i nostri interessi”.

Qual è l’obiettivo di questo spettacolo? “Far capire alla gente che la finanza è già entrata nelle nostre vite, rendendoci debitori e indebitati e quindi non più liberi. Siamo entrati in un meccanismo dove le rate sono il pane quotidiano perché ci hanno detto che si può avere tutto, grazie alle rate. Finchè però non succede qualcosa e il castello si sgretola e diventa una tragedia”

Uno spettacolo dunque che prova a spiegare la crisi? “Spiega la crisi del debito e soprattutto il grande inganno della finanza, di come ci siamo infilati dentro la crisi perché siamo tutti indebitayt. Con chi? Lo scopriremo nello spettacolo e faremo anche dei nomi. Una lunga provocazione con una sola morale: teniamo gli occhi aperti”

Uno spettacolo dunque non spiegato dai tecnici, ma che si affida anche a dei supporti video e soprattutto al sorriso. “E’ uno spettacolo in cui non ci si annoia. Scopriremo diversi aspetti, per esempio che coloro che hanno individuato le dinamiche dell’indebitamento stanno facendo il passo successivo, ovvero puntare sulla rete per farci diventare più ebeti perché non pensiamo più. Ci lasciamo inebetire da di internet e dal cellulare”.

E Taranto rientra nella gang bank? “Purtroppo si, perché quando vedi l’Ilva sembra skyline di ghotam city dove il crimine è finanziario. Taranto è purtroppo dentro questa dinamica perché i lavori sono costretti a scegliere tra due diritti: lavoro e salute. Nell’Ilva vedi un’intelaiatura gang bank dove si chiede sempre un biglietto ai lavoratori”.

Lunedì 20 novembre, alle 19 a palazzo Catalano, per il Magna Grecia Awards Fest la scrittrice Chiara Francini presenterà la sua prima fatica letteraria: "Non parlare con la bocca piena" (ingresso libero).

Chiara Francini è nata a Firenze e cresciuta a Campi Bisenzio. È un’attrice nota al grande pubblico. Ad intervistarla sarà lo scrittore Fabio Salvatore.

Entrambi gli appuntamenti sono legati alla rassegna promossa dal Comune di Castellaneta che stanzierà un contributo straordinario di un massimo di 30mila euro (a copertura delle spese accertate in sede di rendiconto) all'associazione tarantina Hangout, organizzatrice di questi eventi , così come si evince dalla Delibera di Giunta 151 del 20 ottobre scorso.

Redazione ViViCastellaneta


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Eventi

Parola di Rocco

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su

cia logo