LA ASL LANCIA LA NUOVA CAMPAGNA ANTINFLUENZALE: «NON FARTI INFLUENZARE E VIENITI A VACCINARE»

  • 08 Novembre 2017
  • 1623

Con la distribuzione di 115 mila vaccini ha preso il via, anche quest’anno, la campagna antinfluenzale 2017/18.

Il Dipartimento di Prevenzione dell’ASL di Taranto ha già distribuito ai medici di medicina generale, ed ai pediatri di libera scelta, la gran parte dei vaccini sull’intero territorio di Taranto e provincia.

Nel nuovo calendario vaccinale per la vita 2017 della Regione Puglia, oltre alla tradizionale offerta della vaccinazione antinfluenzale e dell’anti-pneumococcica, è stato introdotto un altro importante presidio di prevenzione rivolto all’adulto e al soggetto anziano, la vaccinazione contro l’Herpes Zoster. La somministrazione di questo vaccino, infatti, è in grado di prevenire circa il 50% dei casi clinici di zoster e di ridurre più del 65% dei casi di nevralgia post-¬erpetica, una delle complicanze più frequenti e debilitanti della malattia.

La selezione dei candidati alla vaccinazione sarà effettuata dai medici di medicina generale (mmg); il loro ruolo, infatti, risulta di fondamentale importanza per assicurare la capillarità dell’offerta e una maggiore appropriatezza in un contesto di sinergie operative e razionalizzazione della spesa sanitaria. Altrettanto importante, per la realizzazione della campagna di vaccinazione antinfluenzale 2017 -2018, è il contributo che sarà fornito dai pediatri di libera scelta, anche loro infatti saranno impegnati a selezionare tra i loro pazienti i bambini da considerare a rischio.

Il Direttore Generale Stefano Rossi anche quest’anno ha ritenuto di dare il buon esempio vaccinandosi per primo. Il Direttore Generale confida che tutti gli attori coinvolti nella campagna antinfluenzale in favore della popolazione abbiano la stessa abnegazione degli scorsi anni e operino per il raggiungimento dell’obiettivo di copertura vaccinale del 75% della popolazione così come previsto dalla Circolare Ministeriale “Prevenzione e Controllo dell’influenza: raccomandazioni per la stagione 2017/2018.

Infine si ricorda che l’influenza è una malattia infettiva altamente contagiosa causata da un virus che muta di frequente. Per questo motivo è necessario vaccinarsi annualmente. Di norma il virus smette la sua efficacia dopo pochi giorni ma in alcuni gruppi di persone può invece causare complicanze, anche gravi, fino ad arrivare alla morte. Tra questi: gli ultra ai 65 anni, persone di qualunque età con malattie croniche–cardiache, respiratorie, renali, epatiche, tumori, diabete, e persone in terapia con immunosoppressori. La vaccinazione è anche consigliata alle donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza.


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
27
28
29
30

Parola di Rocco

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su

cia logo