IL "VECCHIO" PD ATTACCA DI PIPPA: «CONGRESSO FARSA, HANNO VOTATO IN UNO SGABUZZINO»

Due giorni di silenzio per poi partorire un comunicato al veleno: Piera De Novellis, ultima segretaria del Partito Democratico di Castellaneta, non ci sta e risponde a Gianni Di Pippa, vincitore per acclamazione dell'ultimo congresso cittadino e perciò nuovo segretario del partito (clicca qui per rileggere la notizia).

«Domenica mattina - afferma Piera De Novellis - in uno sgabuzzino del centro storico di Castellaneta, è andata in scena un congresso farsa all’esito del quale una manciata di persone (8 su 139 aventi diritto) ha proclamato il giovane consigliere comunale del movimento politico “Castellaneta Rinasce”, Gianni Di Pippa, segretario del PD locale.

Un congresso assolutamente illegittimo nella forma e nella sostanza.

Nella forma, dato che la commissione congressuale provinciale non ha mai trasmesso al segretario legittimo del circolo cittadino l’anagrafe degli iscritti impedendomi di convocare gli aventi diritto al voto.

Una “dimenticanza” lesiva da quanto disposto nel verbale del 9 ottobre 2017 – n.19 – dalla commissione regionale di garanzia del PD la quale, in maniera chiara, ha:

1) disposto l’annullamento del tesseramento richiesto presso la federazione provinciale dal Di Pippa in quanto lesivo delle prescrizioni del regolamento che impongono che la richiesta della tessera avvenga personalmente dal richiedente

2) dato mandato alla commissione provinciale di comunicare la presente decisione al circolo ed agli aventi diritto e di apportare le necessarie modifiche all’anagrafe degli iscritti di Castellaneta.

La segretaria del circolo, nel rispetto di quanto disposto dalla commissione regionale di garanzia, ha atteso invano che la commissione provinciale le inviasse l’anagrafe degli iscritti per poter convocare, nel rispetto delle norme statutarie e regolamentari, gli aventi diritto di voto al fine di celebrare regolarmente il congresso.

Non solo: è ravvisabile anche un'illegittimità sostanziale in quanto Gianni Di Pippa, sedicente neo segretario di circolo, con un “atto di forza” (8 votanti su 139 aventi diritto), ha pensato bene di celebrare un “congresso farsa” il cui esito immediato, oltre alla sua illegittima nomina, ha determinato confusione nell’elettorato del Partito Democratico locale, a dir poco basito (per non dire imbarazzato) dal modus operandi perpetrato e palesemente contrario ai principi di aggregazione e democrazia propri del PD.

Si evidenzia che lo stesso Di Pippa, durante la campagna elettorale per le amministrative del 2017, non ha perso un’occasione pubblica per accusare, in qualità di candidato sindaco nonché fondatore di “Castellaneta Rinasce” (di cui Di Pippa è attualmente consigliere comunale), i democratici castellanetani, rei a suo dire di aver sostenuto la candidatura dell’attuale sindaco Gugliotti con la lista +DEM. Campagna elettorale che si è conclusa con la vittoria della coalizione in cui era presente la lista +DEM al primo turno con un consenso da parte dei cittadini che non lascia dubbi sulla linea politica ed amministrativa da seguire.

La pseudo nomina di Di Pippa a segretario del circolo cittadino viola apertamente l’articolo 15 del regolamento sul tesseramento. Tale disposizione, in maniera inequivocabile, statuisce che “non è consentito il rilascio della tessera a persone che siano iscritte ad altri partiti politici o aderiscano a gruppi di altre formazioni politiche all’interno di organi istituzionali elettivi, ai sensi dell’art. 2 comma 8 dello statuto.”

Di Pippa, si ripete, è attualmente consigliere comunale di “Castellaneta Rinasce”, movimento politico che si contrappone con forza alla maggioranza consiliare che vede, tra i propri banchi, proprio il consigliere comunale democratico Roberto Tanzarella (in quota a +DEM).

Tra l’altro, il Movimento politico “Castellaneta Rinasce” per volere del suo stesso fondatore “non chiuderà i battenti ma continuerà il suo lavoro come contenitore trasversale. Quel movimento politico, contraddistintosi in campagna elettorale per la veemenza verbale contro il PD, continuerà (per volere del suo stesso fondatore, sedicente segretario di quello stesso PD locale, a vivere.

L’incoerenza diventa, giorno dopo giorno, sempre più evidente: Di Pippa si proclama segretario (e dunque difensore) di quello stesso circolo che, fino a qualche mese fa, il suddetto consigliere comunale ha pensato bene di attaccare. Se non è un caso di doppia personalità, allora si può davvero pensare a motivazioni sconosciute al popolo che nulla hanno a che vedere con la crescita reale del partito.

Se è vero che il Di Pippa crede nel Partito Democratico e nelle sua battaglie, ci si chiede come mai è stato in silenzio durante la campagna referendaria del 4 dicembre 2016.
Una campagna referendaria fortemente voluta dal segretario nazionale Matteo Renzi ma che, guarda caso, non ha avuto il sostegno neanche minimo del candidato sindaco Di Pippa (attuale sedicente “renziano”) il quale ha pensato bene di tacere sul punto per non creare imbarazzi all’interno della sua coalizione.

Per quel che riguarda la collocazione in consiglio comunale è utile, viste le anacronistiche dichiarazioni del sedicente segretario locale, precisare che il Partito Democratico è presente dal primo istante nella massima assise cittadina con il suo consigliere Comunale Roberto Tanzarella.

La presenza del nostro consigliere comunale all’interno dell’attuale maggioranza di governo ha come fine quello di servire il popolo castellanetano e migliorare il nostro amato paese. I tatticismi, le sigle, i ruoli e le ambizioni personali le lasciamo a chi antepone il proprio Ego alle istanze dei cittadini.

Appare chiaro che le dinamiche interne al PD provinciale sono state utilizzate in maniera opportunistica e fascista da parte di alcuni personaggi in cerca d’autore.

Per spirito democratico, per il rispetto degli iscritti legittimati a votare ma non messi nelle condizioni di poterlo fare ho attivato tutte le procedure per riportare lo stato delle cose in un quadro di legittimità e trasparenza».

Redazione ViViCastellaneta


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
27
28
29
30

Parola di Rocco

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su

cia logo