I 5 STELLE INTERROGANO IL SINDACO: «CONOSCE LA SITUAZIONE DELLO STADIO DE BELLIS?»

«Lo stadio De Bellis, per il quale sono stati spesi 500.000 euro, solo un paio di anni fa presenta diversi problemi legati alla sicurezza dei fruitori»: l'allarme è giunto direttamente dai consiglieri comunali 5 stelle che attraverso una interrogazione diretta al sindaco Gugliotti, hanno evidenziato, fotografie alla mano, la situazione che interessa lo stadio De Bellis. 

1) All’angolo nord –est della struttura vi è la presenza di una vasca di raccolta delle acque coperta solamente da un lamierino tutto arrugginito e aperto in più punti che non reggerebbe sicuramente il peso di una persona che, malauguratamente decidesse di andarci sopra magari per raccogliere un pallone caduto dentro. La vasca, in passato, serviva per alimentare i bagni degli spogliatoi ed oggi pare non avere nessuna funzione.

2) Da luglio 2017 è andato in vigore il decreto Balduzzi, che prevede la presenza obbligatoria e il facile accesso di un defibrillatore in tutte le strutture sportive oltre che in altre sedi. il defibrillatore, donato qualche anno fa dalla famiglia Minei allo stadio De Bellis, è conservato, sotto chiave, in uno dei locali situato sotto la gradinata, quindi non accessibile a tutti gli sportivi e non in posizionato utile per effettuare un eventuale intervento di primo soccorso.

3) I montanti della ringhiera della tribuna coperta dello stadio De Bellis, in alcuni punti sono dissaldati, mostrano segni di rottura a causa della ruggine e sono privi anche dei bulloni che li ancorano al muro.... Basta una piccola spinta per farla uscire dalle guide.

4) Durante l’anno passato è stata adottata la cattiva abitudine di chiudere le uscite di sicurezza dello stadio con catene e lucchetti durante le manifestazioni sportive. E’ bene ricordare che le uscite di sicurezza, devono essere attrezzate con maniglie anti panico, devono essere ben segnalate, facilmente raggiungibili, e non devono avere nessun impedimento alla loro apertura: tipo catene, lucchetti e sistemi di chiusura vari.

«Chiediamo  di intervenire tempestivamente per eliminare i pericoli elencati, obbligare l’acd. castellaneta a posizionare immediatamente il defibrillatore in un punto di facile accesso a tutti e vietare la chiusura delle uscite di sicurezza soprattutto durante lo svolgimento delle manifestazioni sportive».

Redazione ViviCastellaneta


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Eventi

Parola di Rocco

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su

cia logo