«PUG RIMANDATO A SETTEMBRE, CON NOI UN PIANO COMPLETAMENTE DIVERSO»

Per gli attivisti di "Un'altra Città" il Pug sarebbe quasi tutto da rifare.

Martedi sera, in conferenza stampa, il movimento politico del candidato sindaco Donatello Lemma ha tenuto una conferenza stampa incentrata sul giudizio di non compatibilità del piano urbanistico generale, espresso poco tempo fa dalla giunta regionale (clicca qui per rileggere l'articolo).

Con Lemma, che ha introdotto inquadrando subito i punti di incompatibilità del piano (eccessiva cementificazione del territorio e stima di crescita demografica inverosimile) c'era anche il capolista civico e consigliere comunale Leonardo Rubino: «Per gli aspetti ambientali, paesaggistici e aspetti urbanistici - ha esordito Rubino - la Regione eccepisce che gli elaborati non possono ritenersi “previsioni strutturali” del Pug, in quanto attengono più propriamente al “quadro delle conoscenze”. 

Propaganda elettorale

In merito agli aspetti ambientali, vincoli territoriali e disciplina delle terre civiche, la giunta regionale ha preliminarmente osservato che non sono validamente completati gli adempimenti inerenti la valutazione ambientale strategica. Ha inoltre rilevato che non risultano rappresentati correttamente tutti i terreni gravati da uso civico.

Per quanto riguarda gli aspetti paesaggistici ci sono numerose censure sulle norme tecniche di attuazione e la mancata indicazione di alcuni tratturi, proprio quelli lungo i quali sorgono diversi complessi turistici, con previsione di nuovi insediamenti; lì la Regione vorrebbe maggiore valorizzazione agricola».

Gli aspetti urbanistici, infine, rappresenterebbero per Rubino il problema principale: «nel Pug viene prevista una popolazione di 20mila residenti (nel 2015), quando al 1 gennaio era di 17mila. La Regione segnala questa incongruenza, che una volta corretta farebbe cambiare sostanzialmente tutto.

E adesso cosa accadrà? Il Pug andrà in conferenza dei servizi per apportare le modifiche dovute ma per Rubino pare si sia già tenuta una preconferenza che ha rinviato tutto a settembre.
«Con noi al governo di questa città si salverebbe qualcosa, anche se applicate le indicazioni della Regione finiremmo per parlare di un piano completamente diverso».

Redazione ViViCastellaneta


WhatsApp

Iscriviti al servizio WhatsApp e ricevi GRATUITAMENTE le notizie più importanti direttamente sul tuo smartphone. Clicca qui per iscriverti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
15
17
19
21
22
23
24
25
26
27
29
30
31

Parola di Rocco

PIÙ LETTI DELLA SETTIMANA

Seguici su

cia logo