ALLA FIERA PESSIMA DI MANDURIA UN FOCUS DELLA CIA SULLE RETI D'IMPRESA

Economie di scala e unità di intenti: le reti di impresa offrono questi vantaggi, anche in agricoltura.

Esperti del settore e operatori hanno fatto un punto sul tema durante il convegno organizzato dalla Cia Agricoltori Italiani a Manduria, nell’ambito del programma della 277esima edizione della Fiera Pessima. A parlare di aggregazione anche il presidente nazionale della confederazione, Dino Scanavino, che insieme al vicepresidente provinciale Pietro De Padova, al direttore Vito Rubino e agli altri ospiti, ha rilevato anche come le reti operino positivamente sulla diversificazione.

Inevitabile, quindi, l’approfondimento su formazione e turismo, nucleo di tutta la programmazione in atto, soprattutto per quanto riguarda i Programmi di Azione Locale che stanno stilando i GAL in questo periodo. Preziosa la testimonianza del Gal “Terre del Primitivo”, in questo senso, riportata durante il convegno dal suo direttore, Rita Mazzolani, e dal presidente Dario Daggiano.

Sulla formazione si è soffermato soprattutto Giovanni Forte, dello Smile Puglia. I giovani restano un obiettivo imprescindibile per rilanciare il settore agricolo, nella declinazione storica, paesaggistica o enogastronomica. Lo ha rilevato anche il funzionario dell’assessorato regionale alle Risorse Agroalimentari Domenico Campanile, tracciando il percorso che sta seguendo in generale la nuova programmazione. La 277esima Fiera Pessima organizzata dal Comune di Manduria, quindi, si è mostrata ancora teatro ideale per discutere di agricoltura e dintorni. Una disponibilità consolidata e confermata dalle parole dell’assessore comunale alle Attività Produttive, Giovanni Luigi De Donno.

Il vicepresidente provinciale della Cia Agricoltori Italiani, De Padova, moderando gli interventi ha comunque rilevato i vantaggi delle reti d’impresa in agricoltura, sottolineando la presenza della confederazione su tutti i tavoli che definiscono le strategie di sviluppo territoriale, e introducendo l’intervento del presidente nazionale Scanavino che ha ricordato come la confederazione sia stata antesignana nell’applicazione di questo strumento di aggregazione.

Federica D'Onghia

Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
6
7
9
10
11
12
13
17
18
20
21
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Parola di Rocco

Seguici su

cia logo